Link utili.. di Acr.. Atto Costitutivo e Statuto con variazioni..

http://www.acraccademia.it/ARCHIVIO.html
OSCAR INTERNAZIONALE DI POESIA CONTRO IL BULLISMO!A norma del Decreto Legislativo 196/03, con la presente, Le comunichiamo che i Suoi dati vengono trattati con riservatezza, nel rispetto delle normative vigenti e non verranno divulgati per nessun motivo. Siamo coscienti che e-mail indesiderate possano diventare un vero e proprio disturbo. Se le informazioni di questo messaggio non fossero di Suo interesse, può ottenerne la rimozione immediata rispondendo con CANCELLAMI all"indirizzo: mailto:acronlus@libero.it . In mancanza di tale specifica richiesta di esclusione, resta sottinteso il consenso al ricevimento dei nostri messaggi – comunicati e INVITI! ASSOCIAZIONE CULTURALE RICREATIVA - Via DELLE FORZE ARMATE,297 - 20152 - Milano-Info: 340 2707829 02 87392826- centro.ascoltoacr@libero.it - info@acraccademia.it Care/i Lettrici/lettori! Questo è uno dei tanti Blog dell'Acr-Onlus di Fatto, che con tantissime .. persone.. DONNE ..Uomini.. Giovani.. e Associazioni.. NO PROFIT.. lottano contro il BULLISMO e per la VIVIBILITA' con l' Ambiente. Il successo di un blog sta nel numero dei commenti, Vi preghiamo pertanto di commentare, anche solo con domande o con divergenze. Non abbiate paura. STIAMO LAVORANDO PER VOI... Cordialità da acraccademia.it/ e da http://www.radioasso.it/ radioasso.it/ blog.libero.it/4658/commenti.php acraccademia.it/novità%201%20Poesia%20il%20baggese.html youtube.com/watch?v=GbhQRI3Ixe8 youtube.com/watch? pubblicitaacr.blogspot.it/ blog.libero.it/ACRASCOLTO/view.php unibocconi.it/wps/wcm/connect/Cdr/News+ed+Eventi/Eventi/Bocconi+Eventi

sabato 3 giugno 2017

Bando e Regolamento OSCAR "NO AI BULLISMI".. e L'AMBIENTE!

Acr-ONLUS di fatto e l' AcrAccademia - UNIVERSITA' del VOLONTARIATO per una VITA migliore, in collaborazione (richiesta) con "Unicef della Prov. di IMPERIA, Filo Creativo di Flavia, Biblioteche, Comuni, Regioni, Club F. Turati di Civenna e del Triangolo Lariano, Liceo Cassini e Circolo Artistico di Sanremo, Associazione Culturale Ricreativa - Centro Ricerche Vallassinesi"!
Organizzano in collaborazione con la Fondaz. di Don Gino
L’OSCAR (Ediz. IXXX°) e SUPER OSCAR (Ediz. V°) "IL BAGGESE TROFEO LOMBARDO LIGURE E ARTISTI ALLO SBARAGLIO "NO AL BULLISMO" .. 'POESIA, SPORT, SOLIDARIETA' e NARRATIVA' ANNI 2017/18/19/20/21 !
La partecipazione a questo concorso avviene inviando al 'COMITATO' ACR e CRV o ai suoi delegati, una poesia, o elaborati (con un massimo di 1 x ogni sezione) in 2 copie, una con i dati dei partecipanti Nome, Cognome, Indirizzo, telefono, C. F. e-mail e Foto, l’altra con la poesia, disegno o descrizione dell’opera. La/e Copia/e dell'Antologia occorre prenotarla/e - concorso spese di € 10,00 circa cadauna e firma.. (che vale anche per la legge sulla privacy). Indirizzo per la spedizione delle opere poetiche: COMITATO Acr e Crv (ACR ACCADEMIA) Via delle Forze Armate,249 - 20152 Milano; ACR-IL SANREMESE piazza Cassini, 13 18038 Sanremo (IM), ACR/CRV - Club Turati di Civenna e del Triangolo Lariano c/o Palazzo Comunale di Asso-via Matteotti-Merzario(CO).
Termine della consegna (con proroga) 30 NOVEMBRE 2017 per Milano e 31 Marzo/30 Aprile 2018 per tutte le altre località. SCUOLE, DISABILI, DISAGIATI, GIOVANI con MENO di 18 ANNI e MENO GIOVANI OLTRE i 65, potranno avvalersi di alcune agevolazioni a discrezione dell'Organizzazione. I giovani e i meno giovani devono (a discrezione del Comitato Organizzativo il quale concederà la gratuità ai disabili e ai disagiati) sottoscrivere un concorso spese di € 10,00. Gli altri artisti sottoscriveranno un concorso spese per 10 euro al primo elaborato o opera artistica e 5 euro ogni altra opera artistica. Verrà premiato un solo elaborato/poesia/opera artistica per ogni concorrente in ogni sezione (Es: dall' 1° al 3° premio sez. Dialettale, Prosa, Lingua, Sport, Solidarietà e artisti per "NO al bullismo e per la ricerca solidale", la poesia o l'opera con il voto più alto; Menzione d'Onore, Segnalazione della Giuria). Premi: Super Oscar e Oscar Internazionale della Poesia, libri della Biblioteca Viaggiante Europea, coppe, targhe, medaglie, diplomi, per tutte le opere finaliste (decise dal Comitato Organizzativo con una raccolta fondi..), la disponibilità economica che avanzerà, dedotte le spese organizzative verrà devoluta in BENEFICENZA: al FILO CREATIVO di FLAVIA, Telefono Azzurro e all'UNICEF. La Giuria sarà composta da noti e importanti personaggi, nazionali ed europei, - Sarà inappellabile e INSINDACABILE - (la GIURIA NDR). La PREMIAZIONE SI TERRA' A MILANO-ASSO-SANREMO o  in luogo e data da stabilire entro la fine di dicembre del 2017! BELLAGIO, ROMA e COMO (se ci saranno sufficienti partecipanti –SE NO VERRANNO AGGREGATI A Milano-Asso o SANREMO- ) nella primavera/autunno i inverno del 2018/2019. La data e il luogo, verranno confermate ai partecipanti, se risulteranno in regola con il presente bando e saranno finalisti, verrà inoltre pubblicata sul sito, i giornali e i blog di ACR e Crv h://acraccademia4658.blogspot.it/
(Tutta la documentazione dall'1° al 28° OSCAR -CONCORSO, E' A DISPOSIZIONE DEI PARTECIPANTI IN SEDE a NEL SITO INTERNET "www.acraccademia.it .. previa richiesta all'info@acraccademia.it  acr-onlusdifatto@libero.it  - Ai partecipanti, non verrà restituito nulla di ciò che viene consegnato ai componenti il Comitato o spedito). Il Presidente di CRV-ACR-ONLUS di fatto, Dario Sergio Merzario, la Vice-Presidente di CRV-Acr, Ketti Concetta Bosco e il Presidente Onorario della giuria Don Gino Rigoldi, componenti effettivi del COMITATO ACR-sergio.merzario@acraccademia.it ;
NB. Come da decisione della giuria su proposta del Comitato, viene indetta la PREMIAZIONE della 5a Ediz. del Super Oscar e la 29° dell'Oscar “No al Bullismo”, “Città/Europa dei Bambini” e “Salviamo l’Ambiente”! Le modalità saranno quelle seguite dalla prassi degli ultimi anni: il Comitato seleziona i FINALISTI e la GIURIA più il COMITATO stilano la GRADUATORIA finale, che servirà a organizzare la PREMIAZIONE FINALE con la valutazione che tiene conto di tutto e la MOTIVAZIONE!
... i responsabili del COMITATO: Ketti Concetta Bosco, Sergio Dario Merzario e dallo Staff ( .. o in loro vece della sua/o sostituta/o).
info@acraccademia.it ,  oceano-r@libero.it  ...

IL BAGGESE - Interviste Carnevale 1998 (parte2).avi

sabato 27 maggio 2017

Giornali... Crv-Acr, il Poeta Luigi Perfetti ci ha lasciato.. G - 7 - Concluso ciao da Acr-Crv

B.mese di giugno da www.acraccademia.it 




A Monza 8Mi) si.. RI-vota B.mese
di giugno da 
www.acraccademia.it 






Il Poeta dialettale gaggianese Luigi Perfetti  con il Maestro
di musica saluta tutti e vola in Paradiso, Ciao Luigi!

http://www.acraccademia.it/STAFF.html
Ci ha lasciato il Poeta dialettale Gaggianese Luigi Perfetti.
Nella Foto con l'Assessore Comunale di Mi Carmela Rozza!


www.acraccademia.it

http://www.acraccademia.it/Il%20Sanremese%20pag%208.html

http://www.acraccademia.it/Il%20Sanremese%20pag%203.html

http://www.acraccademia.it/Il%20Sanremese%20pag%202.html

sabato 11 marzo 2017

Invito x Sabato a palazzo Marino V.Sindaco Scavuzzo x Ass. Genitori e Scuole...h 15... tutti possono partecipare.. ciao da Acr Ketti Bosco e Rodolfo D'AMICO

www.acraccademia.it/novit%C3%A0%201%20Poesia%20il%20baggese.html

 http://www.acraccademia.it/novit%C3%A0%201%20Poesia%20il%20baggese.html
Ciao da www.acraccademia.it 
ACR - CRV - AICS.. sogno e realta' .. "Sono Rose": Leggi...
.. e poi da ACR-CRV: Nell’ambito del percorso di ascolto e di confronto che il nostro Partito già da tempo sta
portando avanti, il PD del Municipio 7 organizza un incontro, con la modalità dei tavoli tematici,
per un dialogo ed un confronto con realtà sociali, economiche e cittadini attivi, del nostro
territorio, al fine di raccogliere nuove idee per costruire insieme proposte e progetti volti a
migliorare le condizioni di vita del nostro Municipio e della nostra città.
L’incontro, si terrà SABATO 18 MARZO dalle ore 14.30 alle ore 17.00, presso ilSalone della
Camera del Lavoro “ Segesta” – via Albertinelli 12
 , al quale siete invitati a partecipare per
portare il vostro prezioso contributo. Nel modulo allegato sono specificate le tematiche per ogni
tavolo.
Ai tavoli saranno presenti alcuni Assessori (Tajani, Granelli, Majorino e Maran), parlamentari ( Matteo
Mauri e Barbara Pollastrini), Consiglieri Regionali (Carlo Borghetti), Consiglieri Comunali ( Pantaleo,
De Marchi e Arienta) e i Consiglieri PD e lista Sala del Municipio 7.
Per consentire una migliore organizzazione, vi chiediamo di darci conferma della vostra presenza,
restituendoci il modulo - che vi alleghiamo - compilato con l’indicazione del tavolo al quale siete interessati a
partecipare, a questo indirizzo mail (pdmilano7@gmail.com) oppure a:carla.ceccarelli@alice.it o
laura.fabbri64@gmail.com .
Un cordiale saluto.Carla Ceccarelli
Coordinatrice PD Municipio 7 Laura Fabbri
Resp. organizzazione Pd Municipio 7

Gentile Sergio Merzario,

Con Renzi Verso il Lingotto:

Lingotto 2017


Dal 10 al 12 marzo con gli amici che sosterranno la mozione congressuale di Matteo Renzi ci vedremo a Torino, al Lingotto.
Nel luogo dove nacque il PD a fare… il tagliando a quell’idea di quasi dieci anni fa. Ma anche a fare le pulci all'azione di governo di questi tre anni per costruire il prossimo programma.
Cosa ha funzionato, cosa no. Cosa dobbiamo fare meglio, oggi e domani.
Una discussione vera, senza rete. Su ambiente, cultura, scuola, lavoro, università, sanità, infrastrutture, tasse, giustizia e l’elenco potrebbe continuare a lungo.
Leggi tutto

Sintesi della mozione di Renzi


Matteo RenziCon la consegna delle firme e l’ufficializzazione delle candidature inizia realmente il Congresso. 
Tre sono i candidati che ambiscono alla segreteria, Matteo Renzi, Andrea Orlando e Michele Emiliano. 
In questi giorni dibattiti, iniziative e discussioni nei circoli comporranno le mozioni congressuali in base alle quali gli elettori Pd il 30 aprile sceglieranno il prossimo segretario tramite le primarie.


Matteo Renzi attraverso al sua enews ha voluto pubblicare la sintesi delle linee programmatiche della sua mozione congressuale:
Leggi tutto

Con Renzi per un PD moderno e una prospettiva di governo del centro sinistra in Italia e in Europa


Sostengo Renzi perché in modo energico e coraggioso è stato interprete del desiderio di rinnovamento della società italiana avviando un serio percorso riformista delle istituzioni, avvicinando il Paese agli standard internazionali sul piano delle regole di convivenza sociale e di programmi di sviluppo.
Perché ha saputo usare un linguaggio, e produrre un messaggio, in grado di superare i confini ideologici in cui è stata rinchiusa per anni la sinistra italiana e il suo gruppo dirigente, proiettandola verso una concreta e stabile prospettiva di Governo del Paese.

E’ il momento dei quarantenni che vogliono mettersi in gioco


Sostengo Renzi perché è uguale a me.
Sostengo Renzi perché ha la mia stessa età, una famiglia simile alla mia, 3 figli, un recente passato da amministratore e tanta voglia di cambiare questo Paese.
Sembra ovvio, sembra banale. Ma credo che questo sia il nostro momento, il tempo dei quarantenni che vogliono mettersi in gioco, che non amano starsene sul divano davanti alla Play Station e che guardando i propri figli stanno male a lasciar loro un Paese in queste condizioni.
Apprezzo il modo di fare, certamente poco politico ma molto diretto, nel chiedere ai tanti politicanti che non vogliono lasciare lo scranno di mettersi a disposizione della nostra crescita ed, in caso contrario, di mettersi da parte.

Con Renzi per rinnovare l’Italia


Sostengo Renzi perché è stato l'unico Segretario e Presidente del Consiglio in grado di interpretare "il sogno italiano".
In poco più di due anni sono stati presi molti provvedimenti incisivi in campo economico, sociale, misure per il lavoro e diritti.
Non a caso, dopo diversi anni di discussione parlamentare, le unioni civili sono diventate realtà grazie a Matteo Renzi. L'Italia è diventata più civile, più giusta.
Inoltre, più Europa, più flessibilità ed un maggiore stimolo agli investimenti hanno permesso di avvicinare culture diverse.
Sostengo Renzi perché è l'unico leader di centrosinistra in grado di attrarre consensi trasversali.

Con Renzi per rilanciare il progetto riformista e guardare al futuro


Franco MirabelliIl congresso del PD deve diventare un’opportunità per il partito, ma può diventarla anche per il Paese. Dopo la sconfitta nel referendum costituzionale e la dolorosa fuoriuscita di alcuni, si tratta per noi di resistere alla tentazione di trasformare la discussione in una semplice conta interna con la testa rivolta indietro e impegnarci a guardare avanti e immaginare il futuro che vogliamo per questo Paese.
Sia chiaro, le difficoltà di oggi non devono e non possono farci abbandonare una scelta: quella di sostenere un necessario progetto riformista vero e profondo di cambiamento della politica italiana, di valorizzazione dei talenti del Paese e di ricostruzione di un rapporto, ormai logoro, di fiducia tra i cittadini e le istituzioni. 
Leggi tutto

Ricercare le ragioni della politica


Emanuele FianoMi viene in mente quell'unica volta in cui mio padre fece cenno ad una sua simil attività politica. Doveva essere il 1° Maggio del 1946 a Prato dove papà riprendeva a vivere grazie al lavoro in una tintoria industriale nel quale lo avevano accolto gli unici cugini rimasti. Li salito in piedi su una cassetta papà mi raccontò che comiziò improvvisando di fronte agli operai, forte solo, e certo non era poco, della sua personale vittoria per la libertà.
Papà non era politico, anzi. Sentiva ripulsa verso la battaglia di potere, di qualsiasi tipo, ma quel giorno la sua storia aveva coinciso con la necessità di trasmettere in quella data uno sprone a non mollare mai sui principi assoluti. Fu un episodio unico a suo dire.
A me è sempre rimasto dentro.

Congresso: opportunità per PD e Italia


È iniziato il percorso congressuale del Partito Democratico. Un congresso è sempre un'occasione preziosa di confronto, dibattito e accrescimento comune. Un'occasione preziosa per i diversi livelli, da quello locale a quello nazionale.
Il confronto, il dibattito, le diverse visioni del partito e soprattutto del ruolo che devono avere nello sviluppo del Paese. All'interno del dibattito congressuale tutti hanno la stessa dignità nel dare il proprio contributo, perchè si tratta di un alto contributo di democrazia. Non solo il congresso, e tutte le sue discussioni, sono un bell'esempio da contrapporre alla visione del "partito azienda" o di quello etero diretto da strane simbiosi tra spettacolarizzazione e imprese di cui poco si conosce se non i soli nomi dei fondatori e dei prosecutori.

Difesa dell'ambiente e lotta ai cambiamenti climatici diventino patrimonio PD


In occasione del congresso gli Eco.Dem devono porsi come strumento di riflessione ed analisi a disposizione di tutto il partito.
Temi come il dissesto idrogeologico, lo stop al consumo di suolo, la qualità dell'aria, una mobilità sostenibile, l'obiettivo di ridurre l'uso di fossili continuando sulla strada dello sviluppo di energie rinnovabili, la crescita di una economia circolare, insieme alle battaglie che in questi anni hanno caratterizzato un ambientalismo del fare, virtuoso e sostenibile, devono essere elemento centrale del dibattito dei prossimi mesi e come ambientalisti, a prescindere dal candidato alla segreteria che ognuno di noi deciderà di sostenere, dovremo lavorare perchè diventino parte integrante di una piattaforma politica di governo (dal livello nazionale a quello regionale e locale) fatta propria da tutto il Partito Democratico.

Città Metropolitana, Regione Lombardia, Italia, Europa:

Ripensare l’energia del futuro

Articolo pubblicato dal bimestrale Gente in Movimento (file jpg).


Ripensare l’industria significa anche ripensare l’energia. Finalmente oggi in Europa tutti concordano sul fatto che la ripresa economica passa per una rivitalizzazione del settore manifatturiero.
Nei mesi scorsi il Governo Renzi ha presentato un piano per la cosiddetta “Industria 4.0” che segna l’atteso ritorno dello Stato negli investimenti e nell’orientamento strategico delle politiche industriali. Anche Francia e Germania hanno presentato piani simili e a livello europeo la Commissione ha già pubblicato delle iniziative supportate da opportunità di finanziamento.
Quello su cui c’è meno consapevolezza però è che la quarta rivoluzione industriale porterà con sé una rivoluzione anche nel modo in cui produciamo, accumuliamo e consumiamo energia. 
Leggi tutto

Il contrasto alla Povertà


La vicesindaca della Città metropolitana di Milano,Arianna Censi ha partecipato alla presentazione del progetto "Doniamo energia ai cittadini in difficoltà", promosso da "Cibi", la rivista che parte dal mangiare bene per occuparsi in senso più ampio del benessere della comunità.
Il progetto nasce dai dati sulla povertà assoluta e su quella relativa. La povertà assoluta colpisce in particolare le famiglie numerose e quelle con persone di riferimento giovani, come le giovani coppie. Si parlerà delle necessità quotidiane di molti residenti del nostro territorio messi all'angolo dalla crisi, delle numerose iniziative di aiuto che vengono incontro alle loro maggiori difficoltà, ma anche dei dettagli pratici utili a chi decide di aderire al progetto. Obiettivo ultimo: promuovere una vera coesione del nostro tessuto metropolitano.

Responsabilità delle professioni mediche


Emilia De BiasiIn Parlamento è stata approvata in via definitiva la legge sulla responsabilità delle professioni mediche. Responsabilità professionale e sicurezza delle cure sono un binomio ormai inscindibile grazie alla legge appena approvata. Inizia una nuova vita per i diritti del cittadino paziente e per la dignità di tutti i professionisti della sanità. Un risultato importante, non solo per i contenuti normativi, ma perché frutto di confronto e ascolto dentro e fuori le istituzioni per il quale abbiamo tutti lavorato anteponendo l'interesse del Paese a quello di parte, facendo quello che io ritengo possa chiamarsi “buona politica".
Grazie a questa legge possiamo praticare il principio che la responsabilità professionale e la sicurezza delle cure e del paziente sono un binomio inscindibile. 
Leggi tutto

La Riforma sanitaria di Maroni non funziona


Torno a scrivere della Riforma sanitaria di Maroni, perché a oltre tre anni dal suo annuncio (2013) e a oltre un anno e mezzo dal voto in Consiglio regionale (5 agosto 2015) è ormai tempo di bilanci. E da più parti (cittadini, operatori, associazioni, sindacati...) arriva ormai la stessa identica valutazione: la Riforma non funziona.
Le liste d'attesa sono lunghe come prima, soprattutto per chi non ha i soldi per pagarsi visite ed esami nel privato;
i Pronto Soccorso sono intasati come prima, e addirittura -secondo i dati raccolti in alcuni ospedali- sono aumentati i codici bianchi (cioè le prestazioni "leggere" che dovrebbero essere date in strutture alternative ai Pronto Soccorso, che però non sono ancora nate);

Il Comune di Cerro Maggiore


Giovedì 2 marzo la sindaca mi ha revocato il mandato di assessore e vicesindaco a Cerro Maggiore.
Lo ha fatto senza alcun preavviso. Non mi ha fatto alcuna telefonata motivando le ragioni della sua decisione.
Decisione, beninteso, legittima sotto il profilo procedurale, quandanche immotivata, ma ritengo non dignitosa sotto il profilo umano.
Non sarei sincera se non dicessi che provo un grande dolore per la situazione che si è venuta a creare, ma, allo stesso tempo, mi sento in pace con la mia coscienza.
Ho accolto questo incarico con spirito di servizio e con tanta passione.
Ho incontrato, sul mio cammino persone bellissime. Ho sempre agito secondo coscienza, al meglio delle mie possibilità, in trasparenza e nell’interesse dei cittadini.

L'elefante della diseguaglianza


Invitiamo a leggere l'articolo "L'elefante della diseguaglianza" di Dario Di Vico, pubblicato da La Lettura (inserto domenicale del Corriere della Sera) in merito alla situazione prodotta dalla globalizzazione.


La giornata delle donne:

In cammino per la dignità


Non un rito ma un’occasione per ricordare il cammino che resta ancora da fare. L’8 marzo vuole e deve essere questo. Il momento per ricordare al mondo che la battaglia per la dignità della donna non è finita. Il cammino verso per le pari opportunità di lavoro, l’eguaglianza dei salari è ancora lungo e la fine della violenza contro le donne è ancora lontana.
È ormai assodato che i paesi per crescere hanno bisogno di un’affermazione delle donne nel mondo economico come nelle istituzioni. La loro presenza contribuisce a far crescere l’economia e la società. Ma è altrettanto evidente che questo accade molto lentamente in Italia, persino in Lombardia, che pure resta la regione più avanzata del Paese. 
Leggi tutto

Le Donne creano una società più equa


Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha dedicato il proprio discorso sull'8 Marzo alla pace, sottolineando quanti "ostacoli, incomprensioni e pregiudizi" le donne debbano ancora affrontare. "Vi ringrazio - ha detto il capo dello Stato - per la vostra quotidiana e spesso faticosa azione in favore di una società più equa, più accogliente, più solidale e più integrata". Il capo dello stato sottolinea che quello femminile "è un impegno il più delle volte silenzioso, che si svolge lontano dai riflettori, tra molti ostacoli, alcune incomprensioni e persino qualche pregiudizio che resiste contro ogni evidenza". 
Leggi tutto

Rassegna stampa - congresso PD:

Lettera ai Candidati al Congresso del PD

Lettera ai Candidati al Congresso del PD.


Scrivo con una forte preoccupazione per il futuro dell'Italia e dell'Europa e per la responsabilità che, soprattutto in un momento di così gravi incertezze, pesa sul Partito Democratico, oggi unico soggetto politico con la forza parlamentare necessaria a garantire la stabilità del Paese e la tenuta della società italiana. Il prossimo 7 maggio uno di voi, Michele Emiliano, Andrea Orlando, Matteo Renzi, Carlotta Salerno sulla base del risultato delle primarie, sarà proclamato segretario nazionale del PD.

Milanesi per Renzi

Il documento dei milanesi a sostegno di Renzi


Tradizione e innovazione del riformismo milanese con Matteo Renzi segretario
Il congresso è uno straordinario strumento di partecipazione e democrazia che regola la vita del Partito Democratico.
È l’occasione per confrontarsi ad ogni livello sulla vita del partito, sulle priorità della sua azione, sulla democrazia interna e le sue regole, per definire comportamenti condivisi che regolino il rapporto tra maggioranza e minoranza. È un contributo importante per adattare il concetto di cittadinanza nell’epoca della democrazia del pubblico, della politica diventata oggetto di intrattenimento televisivo e di conversazioni dominate da atteggiamenti negativi.

Renzi, cambia mare se vuoi restare il capitano

Lettera di Beppe Sala e Sergio Chiamparino pubblicata da Repubblica.


Caro direttore, viviamo mesi cruciali e difficili al tempo stesso. L'Europa è attraversata da tensioni fortissime, di cui vedremo i risvolti negli appuntamenti elettorali che interesseranno quest'anno anche i due più importanti Paesi dell'Ue, cioè Germania e Francia. Soffia impetuoso il vento della contestazione acritica, del "no" a tutto e tutti. In Italia negli ultimi anni un solo partito si è fatto carico quasi interamente della responsabilità di governo su scala nazionale e locale: il Partito Democratico.

Il rischio più grande

Articolo pubblicato su L'Unità.


Cosa accadrebbe se alle prossime elezioni, non mi interessa la data, non ci fosse nessuna maggioranza possibile di governo? Tutti si affannano a discutere del quando e nessuno parla del come. Nessuno sembra occuparsene, tutto è silenzio. Nel 2013 ci fu un risultato elettorale che vide tre blocchi quasi equivalersi.
Ma c’era una legge elettorale, oggi giustamente cassata dalla Corte, che trasformò una minoranza in una maggioranza. Che ha prodotto quattro governi non scelti dagli elettori. Paradosso di un maggioritario sui generis . Oggi non c’è neppure quella clausola di salvaguardia che, comunque, ha fatto procedere una legislatura che pure ha prodotto decisioni importanti.

Basta bulimia riformista

Intervista pubblicata da La Stampa.


Matteo Renzi gli ha dato un compito piuttosto difficile: ridare ossigeno al suo progetto politico e a quello del partito. Tommaso Nannicini, classe 1973 e una cattedra in Bocconi, non ha paura di citare le formule ormai lontane dei padri fondatori del Pd: Gramsci e Veltroni.
Nannicini, perché il Lingotto?
«Perché lì è iniziata la storia di un partito a vocazione maggioritaria che non si rassegna alle regole della democrazia consociativa. Quella che uno va a votare, poi si decide con chi allearsi a tavolino dopo le elezioni».

Più riformismo contro i populisti

Matteo Renzi
Intervista pubblicata da La Stampa.


L’auto che lo sta già portando a Torino infila una serie di gallerie e la chiacchierata si fa ancor più complicata. Sono le sei del pomeriggio e comunque sia, superando fruscii e interruzioni, la voce di Matteo Renzi finalmente arriva chiara e porta la buona (o cattiva) novella: «Smettiamola con questa idea metafisica di un “nuovo Renzi”... Ho fatto autocritica e sono tre mesi che giro col capo cosparso di cenere. Ora basta, è tempo di ripartire».


Sul sito dell'Associazione Democratici per Milano, ovviamente, sono presenti anche tanti altri articoli sulle tematiche dell'attualità e altri approfondimenti.

Buona lettura!
Associazione Democratici per Milano